Il mio racconto “Mi basto sola” su Critica Impura

accogliere-la-solitudine-orig_main  Pioveva a dirotto in quell’istante e lui, come previsto, aspettava all’interno. Guardava di fuori, oltre il parabrezza, e già da un po’ di tempo. Rifletteva sul da farsi, in attesa che arrivasse, fino a quando non scorse un’auto lampeggiare e infilarsi veloce tra quelle ferme in sosta. Fu allora che la vide venir via coperta da un ombrello e affrettarsi in punta di piedi per non bagnarsi. (leggi tutto il racconto)

Questa voce è stata pubblicata in Racconti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *